messaggio
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consulta la nostra politica sui cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

    Visualizza l'informativa sui cookies

News » Cuneo Calcio » Cuneo sconfitto a Trapani

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consulta la nostra politica sui cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

    Visualizza l'informativa sui cookies



Cuneo sconfitto a Trapani
01.10.2012

Un risultato oltremodo pesante, uno score eccessivamente penalizzate. Il Cuneo inciampa e, alla fine, cade nell'estremo lembo occidentale della Sicilia, ma pur meritando la sconfitta non si rende protagonista di una prestazione così deludente così come il punteggio finale potrebbe lasciare intendere. Anzi. I biancorossi di Ezio Rossi scendono in campo determinati e affrontano i granata siciliani con diligenza e dinamismo almeno fino a quando l'episodio che deciderà il match indirizza la sfida in maniera inequivocabile, aprendo la strada ai locali e chiudendo 'psicologicamente' gli spiragli agli ospiti. A sbloccare il risultato, infatti, è un calcio di rigore, discusso, controverso, contestato, assegnato dal direttore di gara per un presunto contatto tra Nicolò Donida e Mancosu. A nulla servono le proteste dei cuneesi i quali, tra l'effettiva incredulità per quanto accaduto, si vedono costretti a rincorrere il gol, successivamente realizzato dagli undici metri dal siciliano Madonia. L'uno due della ripresa, poi, è micidiale e i grossolani errori difensivi del Cuneo fanno il paio con il cinismo e la concretezza del Trapani capace in poco meno di 2' di chiudere anzitempo le ostilità.

Spira un forte vento sull'impianto trapanese, le nubi si addensano e una leggera pioggia mitiga la calura delle ultime ore, con temperature ben oltre i 30°C. I primi ad alzare la testa sono i padroni di casa, spinti in verità da un pubblico oggettivamente caloroso, i quali al 14' cercano di proporsi con Rizzi, il cui tiro dai 20 metri risulta fuori misura. Con il trascorrere dei minuti il Cuneo aumenta il ritmo e acquisisce coraggio tant'è che al 26' Andrea Passerò lancia in profondità Enrico Fantini il quale dapprima controlla la sfera per poi calciarla scontrandosi tuttavia con il salvataggio portentoso di un difensore accorso in copertura. Sul conseguente calcio d'angolo Marco Garavelli, complice il vento, calcia direttamente all'incrocio dei pali ma la Maginot locale sbroglia proteggendo porta e risultato. Poco prima della mezz'ora ci prova anche Davide Sentinelli con un colpo di testa sottomisura che non inquadra lo specchio della porta. E' un frangente piuttosto favorevole ai biancorossi: al 33' Marco Martini calcia da ottima posizione un destro in corsa che sibila di un nulla sulla traversa nemica.

Il Trapani resiste e al 41' si affida ad un lancio lungo per disturbare la difesa biancorossa: Mancosu insegue un pallone defilato, Donida lo insegue, Mancosu frena e inciampa sul difensore cuneese inducendo il direttore di gara a concedere la massima punizione. Dal dischetto Madonia spiazza Francesco Rossi e lo stadio esplode di gioia trasformandosi in una bolgia ancor più di quanto già non fosse. Prima dell'intervallo Marco Garavelli tenta ancora di recuperare con un destro dal limite sul primo palo sul quale l'estremo locale Nordi riesce ad arrivare sventando il pericolo. Nella seconda frazione di gara è il Cuneo a pigiare subito sull'acceleratore con una girata di Donida, in realtà, velleiteria e con una conclusione insidiosa di Cristini che, in mischia trova il modo di calciare il pallone in porta, salvo scontrarsi ancora con la buona vena di Nordi. E' il 13', invece, sul capovolgimento di fronte, quando Rizzi si sbarazza con eccessiva facilità di Andrea Passerò, affondando con incisività sulla sinistra fino a crossare nel mezzo per il meglio piazzato Basso, il cui missile dal limite è pregevole quanto micidiale per Rossi.

Nemmeno il tempo di metabolizzare il raddoppio ospite, frutto di un'ingenuità e di una notevole concretezza trapanese (gol al primo tiro in porta su azione) che i padroni di casa sull'onda dell'entusiasmo ripetono la predente azione cambiando esclusivamente gli interpreti: questa volta è Mancosu a percorrere con eccessiva libertà la corsia mancina (la destra del Cuneo), saltato Giovanni Di Lorenzo il centravanti locale si accentra e, arrivato al cospetto di Rossi, lo fredda con un diagonale sul secondo palo che prima colpisce il legno e poi gonfia la rete per il momentaneo tris granata. Il doppio schiaffo finisce il Cuneo che, a dispetto degli ingressi di Lodi, DI Quinzio e Ferrario, non mostra una gran reazione, palesando invece un'inconsistenza lontana parente del buon primo tempo . I siciliani continuano invece ad imbastire azioni offensive salvo poi fermarsi accontentandosi del risultato già di per sè sufficientemente soddisfacente. Domenica prossima i biancorossi di Ezio Rossi ospiteranno la Cremonese, mentre mercoledì 3 ottobre è in programma l'incontro di Coppa Italia al "Paschiero" contro la Tritium.



TRAPANI - CUNEO 3-0

TRAPANI (4-3-3): Nordi; Lo Bue, Pagliarulo, D'Aiello, Rizzi; Caccetta, Tedesco, Madonia (31'st Filippi); Basso,  Abate (26'st Romeo),  Mancosu (35'st Docente). A disposizione: Dolenti, Daì, Priola, Gambino. All.: Roberto Boscaglia
CUNEO (5-3-2): Rossi; Passero', Di Lorenzo, Sentinelli, Ferri (15'st Di Quinzio), Donida; Cristini (15'st Lodi), Longhi, Garavelli, Fantini (19'st Ferrario), Martini. A disposizione: Negretti, Quitadamo, Carretto, Arcari. All.: Ezio Rossi.
ARBITRO : Riccardo Ros Pordenone.
MARCATORI: pt 42' Madonia rig., st 13' Basso, 14' Mancosu.
NOTE: giornata calda e molto ventilata. Pioggia a tratti. Ammoniti: Tedesco, Basso (T), Ferri e Fantini (C). Angoli: 5-11. Recupero: pt 2', st 4'.

Ufficio Stampa



[ Indietro ]


 





Newsletter


Iscriviti alla newsletter del
Cuneo Calcio.


Iscriviti

Banner
Banner
Banner
 
Associazione Calcio Cuneo 1905 srl Corso Monviso 21, Stadio Comunale "F.lli Paschiero", 12100 Cuneo (CN)
Telefono: +39 0171.691145 | Fax: +39 0171.417067 | E-mail: info@cuneocalcio.it
Gli uffici della Società, in Corso Monviso 21, sono aperti al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12.30, e dalle ore 15 alle 19, il sabato dalle ore 9 alle 12.


Home | Storia | Stadio | Web Tv | Accrediti | Tessera del tifoso | Abbonamenti | Punti vendita | Contatti
Copyright © 2011-2019 A.C. Cuneo 1905 S.r.l. - Partita Iva: IT 02119140040
Credits www.dpsonline.it | Company info | Informativa sui Cookies | Divisione Unica - Lega Pro